Tuesday, August 21, 2007

No, non è un cerotto di nicotina, è un CD Rom. Sto cercando di disintossicarmi dal computer...

2 comments:

simo said...

Ero venuto sul tuo blog per leggere la recensione di Skebby, ma vedo che non è ancora online. In compenso ho trovato le recensioni di Fring e iPhone per le quali ti devo fare i complimenti: finalmente un blog utile nel quale un utente mette la sua esperienza al servizio degli altri. Sono curioso di vedere cosa scriverai a proposito di Skebby perchè io non ho potuto provarlo (al momento il server è down). Però posso già dire che se da un lato permettere di sfruttare i messaggi gratis offerti dagli operatori è una cosa carina, d'altro canto l'idea di spedire sms a pagamento alle condizioni proposte è ridicola. Con i siti tipo Voipbuster e compagnia bella si possono mandare sms via Internet a 8 centesimi in Italia e anche a meno verso alcuni paesi esteri. Si può fare facilmente anche dal cellulare e dovrebbe apparire il proprio numero come mittente. Invece Skebby per ciascun sms con mittente personalizzato vorrebbe far pagare dai 9 agli 11 centesimi e permette l'invio solo verso numeri italiani. Tra i vantaggi di Skebby invece metterei la funzione "comprimi" che è al tempo stesso utile ed esilarante ed il fatto che limita al massimo la quantità di dati inviati permettendo un risparmio sui costi di connessione.

simo said...

Visto che Skebby è ancora offline, ho provato Raxle. I due programmi sono praticamente uguali, la grande novità introdotta da Skebby è la possibilità di mandare messaggi a pagamento. Per i messaggi gratuiti permette di sfruttare gli unici siti che al momento offrono questo servizio, che sono: Vodafone (bisogna avere una sim Vodafone), Tim (bisogna avere una sim Tim) e Alice (per chi ha un abbonamento adsl flat). L'ho provato e funziona, ma rispetto a Skebby mancano la funzione "comprimi" e la connessione via socket per risparmiare KB. Va segnalato che con una sim 3 praticamente non si spende nulla visto che hanno una nuova tariffa internet di 0,1 cent/KB e c'è un minimo di traffico fatturabile. In conclusione, i complimenti vanno sempre a Davide Marrone che è il creatore sia di Raxle che di Skebby.